Chi siamo

Il Polo Innovazione Automotive raggruppa un insieme di operatori (piccole e medie imprese, aziende globalizzate, università, istituti di ricerca, enti e istituzioni) indipendenti e innovatori nel sistema Automotive. Attualmente il Polo conta più di 60 imprese aderenti: tra queste FCA, Honda, Denso, IMM Hydraulics, Tecnomatic, Università degli studi dell’Aquila.

Soggetto gestore del Polo di Innovazione Automotive è la soc. cons. IAM (Innovazione Automotive e Metalmeccanica), con sede a Santa Maria Imbaro (Ch), presso il centro servizi Sangro Aventino.

Cuore del progetto è l’Abruzzo, dove sono collocati molti dei nostri partner, ma la nostra sfida è incrementare la competitività del sistema Abruzzo-Italia-Europa-Mondo. Il Polo ha già attivato  partnership a livello nazionale, europeo e internazionale.

 

infografica polo

 

MISSION

La nostra mission è incoraggiare le interazioni tra le imprese costituenti il Polo e contribuire allo sviluppo della ricerca-innovazione, nuove tecnologie, disseminazione della conoscenza, messa in rete e diffusione delle informazioni. Ci si propone, inoltre, di supportare iniziative di spin off e start up, con particolare riferimento ad attività di scouting, formazione, affiancamento e tutoring.

 

OBIETTIVO GENERALE

Sviluppare un sistema automotive relativo ai veicoli commerciali e professionali leggeri (due/quattro ruote trasporto persone e merci), capace di rafforzare e consolidare la filiera per migliorare la competitività e per favorire il radicamento delle grandi imprese fortemente internazionalizzate in termini di: innovazione e flessibilità di prodotto, di sistema e dei relativi processi di fabbricazione e qualità dei prodotti .

Il Polo Automotive si propone, quindi, di incrementare le competenze e migliorare la diffusione delle conoscenze nell’automotive e nel metalmeccanico per sostenere lo sviluppo integrando la ricerca e lo sviluppo di soluzioni innovative, la formazione e la cultura di impresa e favorendo l’interazione tra gli attori della filiera produttiva e la sinergia tra differenti settori industriali.

 

OBIETTIVO SPECIFICO

SMART GREEN TRANSPORTATION GOODS - SISTEMA TRASPORTO MERCI INTELLIGENTE, INTEGRATO, ECOLOGICO

In una logica di interoperabilità tra i vari Centri di Eccellenza, il Programma Automotive promuove la costituzione di un Metadistretto nazionale.

Obiettivo è favorire aggregazioni  per mettere a sistema competenze, esperienze e strutture per attività di R&D, progettazione-industrializzazione e produzione di veicoli dedicati e specializzati per il trasporto di prodotti all’utente finale attraverso soluzioni eco-smart (ecologiche, intelligenti e sostenibili) .

 

DIRETTRICI DEL POLO:

Innovazioni settoriali

Operiamo nel campo delle innovazioni settoriali per apportare miglioramenti al settore Automotive:

-        Allestimenti e trasformazioni veicoli commerciali e multienergy

-        Materiali e tecnologie per il miglioramento  del rapporto tra prestazioni, qualità, pesi e costi 

Metodi trasversali

Operiamo nell’ottica della salvaguardia dell’ambiente e della riduzione dei consumi, senza trascurare il potenziamento della qualità:

-        Design for eco-efficency e green labeling: riduzione dei consumi energetici e facile riutilizzo a fine vita

-        Tecniche e sistemi per il monitoraggio, il controllo e la certificazione della qualità dei prodotti in linea

-        Normative e standards: da vincolo a leva di competitività

 

LE MAGGIORI ATTIVITA’ IN CORSO

  1. Formulazione di agende di ricerca strategica, di progetti di ricerca/innovazione e di attività di supporto e azioni per la concentrazione dei fondi regionali verso le aree di ricerca considerate prioritarie
  2. Rafforzamento dei legami favorendo opportuni travasi di conoscenze complementari e l’esplicitazione di:

             - fabbisogni tecnologici comuni e servizi avanzati

             - technology scouting, osservatorio tecnologico, osservatorio evoluzione mercati

  1. Trasferimento tecnologico verso le Imprese del Polo, ivi comprese le azioni di supporto verso la gestione della proprietà intellettuale e la messa in rete e la condivisione regolamentata delle infrastrutture e attrezzature messe a disposizione dalle imprese e dai centri di ricerca aderenti al Polo
  2. Riconoscimento e soddisfacimento esigenze formative: esigenze formative e mobilità personale impresa/sistema ricerca, attrazione talenti
  3. Promozione del Polo nella sua interezza attraverso la presa di contatto con i soggetti nazionali e internazionali che presentino affinità con IAM e abbiano finalità analoghe (distretti, cluster d’imprese, poli di competitività, ecc)
  4. Organizzazione diretta di eventi e partecipazione ad eventi, soprattutto internazionali
  5. Nuovi sviluppi ed iniziative

->Per maggiori informazioni sulle attività del Polo, visitate il nostro sito istituzionale

 

I PROGETTI DI RICERCA E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

Il Polo conta oggi 8 progetti di R&D attivi a livello regionale, mentre altri 8 progetti, tra nazionali ed europei, sono in corso tramite il soggetto gestore.

Questi progetti hanno dato luogo e/o rafforzato diverse collaborazioni sinergiche fra aziende del Polo e/o fra aziende ed università che in alcuni casi sono sfociate in opportunità di business in un’ulteriori attività di R&D.

Il Polo ha attivato anche circa 25 iniziative di trasferimento tecnologico verso i soci che mirano ad obiettivi di breve termine come ad esempio le analisi di fattibilità per l’applicazione di una certa tecnologia già disponibile ad un prodotto differente, il miglioramento della qualità od ottimizzazioni del processo dal punto di vista costi o sotto l’aspetto tecnico, anche tramite l’applicazione di metodologie adatte e all’avanguardia.

 ->Per maggiori informazioni sulle attività del Polo, visitate il nostro sito istituzionale

 

Il Polo Innovazione Automotive d’Abruzzo è anche tra i promotori del “Cluster Trasporti Italia 2020”, associazione costituita da sessanta neoassociati, in rappresentanza dei maggiori player italiani, industriali e scientifici, tra cui, solo per citarne alcuni, Fiat, Ansaldo Breda ed Ansaldo STS, Rete Ferroviaria Italiana, Fincantieri, Consiglio Nazionale delle Ricerche, Politecnico di Milano e di Torino.

Il Piano di sviluppo strategico del Cluster mira a promuovere lo sviluppo di mezzi e sistemi innovativi per la mobilità di superficie  eco-sostenibili, ottimizzabili dal punto di vista intermodale, per accrescere la competitività delle imprese di produzione e di gestione nel pieno rispetto dell’ambiente e delle risorse naturali.

 

PRESENTAZIONE POLO INNOVAZIONE AUTOMOTIVE

PresPoloAutomotive_gennaio2017

 

 

 

ELENCO DEI CONSORZIATI ADERENTI AL POLO

 

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>