L’Europa… in Abruzzo (tra tecnologia e buon gusto) per il workshop conclusivo di Know4Car

 Questa settimana abbiamo portato l’Europa in giro per l’Abruzzo!

L’occasione è stata il meeting finale di presentazione di Know4Car, progetto realizzato nell’ambito del VII Programma Quadro dll’Unione Europea per il quale collaboriamo con realtà internazionali importanti come Volvo, Centro Ricerche Fiat, Edag, Bazigos, SAP, PDTEC, LMS University of Patras, KIT, Tecnalia, Chalmers.

Di obiettivi e finalità del progetto vi abbiamo già parlato in questo POST, dove vi abbiamo raccontato di come attraverso Know4Car si è voluta creare una piattaforma che punta a garantire una più efficiente gestione della conoscenza e collaborazione lungo tutto il ciclo di vita del prodotto e il miglioramento del contesto delle interfacce utente nei dipartimenti tecnici e in produzione di più aziende che collaborano tra loro.

Il workshop che abbiamo ospitato mercoledì presso la nostra sede, ha permesso proprio di illustrare alle aziende intervenute come attraverso Know4Car si riesca a ottimizzare e migliorare efficienza ed efficacia dei processi produttivi, specie in quelle situazioni dove la realizzazione del prodotto (o del servizio) coinvolga diverse aziende, magari localizzate in Paesi lontani.

Final meeting Know4Car

Al workshop sono intervenuti, in qualità di relatori: Pintzos George (University of Patras), Mejler Theo Dirk (SAP), Manuel Lai (IAM – Polo Automotive), Knut Akesson (Chalmers), Francesca Di Paolo (IAM - Polo Automotive), Giulio Vivo (Centro Ricerche Fiat). Tra gli uditori, invece, c’erano rappresentanti di prestigiose aziende del settore, tra cui Pininfarina, Hiteco, IMM, Polymatic, C A Stampi, eccetera.

Final meeting Know4Car

Il workshop di presentazione di Know4Car, però, è stata anche l’occasione di far conoscere l’Abruzzo – e le sue realtà produttive – ai rappresentanti delle aziende coinvolte nel progetto. Abbiamo infatti accompagnato i nostri partner europei in visita a due delle principali aziende della Val di Sangro: Sevel e Isringhausen.

In particolare, la delegazione europea ha potuto vedere da vicino i cicli produttivi dei due stabilimenti, che rappresentano una preziosa risorsa per l’Abruzzo, che ospita due importantissime realtà produttive nazionali: Fca e Isringhausen.

E oltre ad aver apprezzato il nostro sistema industriale, gli ospiti hanno apprezzato tantissimo la produzione tipica enogastronomica locale, che abbiamo fatto assaggiare loro nel business lunch e nel coffee break pomeridiano: da Pizza e Foje alle Pallotte Cacio e Ove, passando per formaggi e saluti tipici, fino al buffet finale di dolci tipici (Bocconotti di Castelfrentano, Celli Pieni e Sfogliatelle): l’Abruzzo (tecnologico ed enogastronomico) ha decisamente fatto una gran bella figura al cospetto dell’Europa!

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>