PER LE PMI BANDO DI 8 MILIONI PER INVESTIMENTI SOSTENUTI NEL 2015

Le piccole e medie imprese abruzzesi potranno presentare richieste di rimborso delle spese per progetti di investimento sostenute nel 2015.

È il senso dell’Avviso finanziato dall’Attività I.2.1 del POR FESR Abruzzo 2007 – 2013 che ha l’obiettivo di sostenere – attraverso aiuti de minimis – i progetti di innovazione tecnologica, di processo e organizzativa da parte di PMI localizzate nel territorio della Regione Abruzzo. Il Bando conta su una dotazione finanziaria di 8 milioni di euro,  e le domande potranno essere presentate sulla piattaforma informatica della Regione già dalla mezzanotte del 7 novembre.

“Questo bando fatto con fondi della vecchia programmazione Fesr 2007-2013 – ha spiegato Giovanni Lolli nel corso della presentazione dello strumento finanziario – rappresenta una novità assoluta, in quanto forse per la prima volta la Commissione europea ha ammesso a finanziamento spese sostenute in data anteriore alla pubblicazione del bando. Le imprese interessate potranno infatti presentare domanda per spese sostenute dal 1°gennaio 2015 fino a 30 giorni successivi alla pubblicazione del bando”.

Il bando scadrà il 7 dicembre e le imprese potranno far riferimento al periodo 1° gennaio – 6 dicembre 2015.

“E’ un riconoscimento a tutti quegli ‘eroi’ che hanno fatto impresa e investimenti durante l’anno difficile appena trascorso – ha aggiunto il vicepresidente -, così come va sottolineato che gli uffici hanno fatto un bando assolutamente agevole e alla portata delle piccole imprese abruzzesi. Per questo rivolgo un appello a tutto il mondo produttivo regionale perché si avvalga di questo strumento straordinario con una dotazione finanziaria non secondaria di 8 milioni di euro”.

Sono ammesse a beneficiare dell’agevolazione del bando le spese: acquisto di macchinari, attrezzature, impianti di veloce realizzazione, software e hardware esclusivamente dedicati al progetto di innovazione con esclusione dei beni usati; servizi di consulenza ed equipollenti utilizzati esclusivamente ai fini della realizzazione del progetto d’innovazione; acquisto di diritti di brevetto, di licenze, di know-how; spesa relativa alla perizia tecnica.

La spesa minima ammissibile è 50 mila euro, il contributo massimo richiesto in termini percentuali non può essere superiore al 50% dei costi ammissibili, nel rispetto della normativa Ue in regime di de minimis a 200 mila euro. Come accennato, sarà una piattaforma informatica a gestire il bando; gli interessati dovranno immettere la domanda nella piattaforma e digitalizzare tutta la documentazione a corredo.

L’avviso pubblico è a disposizione sul portale della Regione Abruzzo nella sezione “bandi”

-> Bando PMI – de minimis – POR FESR Abruzzo 2007-2013 – Attività I.2.1

Il presente Avviso finanziato dall’Attività I.2.1 del POR FESR Abruzzo 2007 – 2013 ha l’obiettivo di sostenere – attraverso aiuti de minimis – i progetti di innovazione tecnologica, di processo e organizzativa da parte di PMI localizzate nel territorio della Regione Abruzzo. LE DOMANDE DI FINANZIAMENTO POSSONO ESSERE PRESENTATE (esclusivamente, pena l’esclusione, in modalità elettronica a mezzo di apposita piattaforma informatica all’indirizzo internet http://app.regione.abruzzo.it/avvisipubblici/) dal giorno successivo alla pubblicazione del bando sul BURAT fino al termine perentorio di 30 (trenta) giorni dalla pubblicazione medesima.

Documenti e altre informazioni

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>