Vi presentiamo LIVE, il Ducato… alternativo

La calura che si è (finalmente) ‘accasata’ sulle nostre teste non ci ferma. Anche questa settimana siamo in ufficio (l’aria condizionata ci rende la lontananza dal mare meno pesante) e siamo pronti a raccontarvi i progetti ai quali stiamo lavorando. Prima delle ferie estive vogliamo puntare i riflettori su efficienza energetica, utilizzo di fonti rinnovabili e rispetto dell’ambiente. Tutti obiettivi del Progetto “LIVE“ - VEICOLI INNOVATIVI A RIDOTTE EMISSIONI PER IL TRASPORTO URBANO MERCI & PERSONE”.

P1080107

Si tratta di un progetto nazionale, promosso dal ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e Del Mare nell’ambito di interventi di efficienza energetica e utilizzo delle fonti di energia rinnovabile in aree urbane.  Il progetto comporterà lo sviluppo di sistemi ed architetture di veicolo innovative, tali da render possibile la progettazione, produzione e commercializzazione di una vasta gamma di veicoli commerciali leggeri trasformati, che rispondano a specifiche esigenze di particolari nicchie di mercato e che siano ecologici, economici, sicuri e di conveniente gestione a costi competitivi anche in futuro nel mercato globale.

Al progetto, che vede IAM come soggetto capofila, partecipano l’Università degli Studi dell’Aquila – considerato un istituto di rilievo internazionale – Sydera-HT srl, ALESA srl – un’associazione per la diffusione – e ATA (Associazione Tecnica dell’Automobile). È una partnership interregionale poiché interessa la Regione Abruzzo e la Regione Piemonte.

liveL’obiettivo del progetto LIVE, nello specifico, è lo sviluppo di un veicolo commerciale leggero (LCV) di nuova generazione, basato sul modello FIAT Nuovo Ducato. Sarà destinato al mercato dei veicoli trasformati, in grado di rispondere alle esigenze di prodotti di nicchia tra cui veicoli speciali – come ad esempio ambulanze, veicoli isotermi, veicoli dei vigili del fuoco, laboratori chimici mobili, carri attrezzi, eccetera – che dovranno essere sempre più compatibili con l’ambiente, economici, sicuri, ergonomici, interconnessi, nonché di facile manutenzione e smantellamento a fine vita.

Per potersi adattare alle richieste e ai vincoli sempre più stringenti cui il nuovo prodotto sarà soggetto, i nuovi concept potranno essere a zero emissioni o in grado di emettere bassissime quantità di gas inquinanti e gas serra. Per poter raggiungere tale obiettivo, saranno introdotte la trazione elettrica, la trazione ibrida e sistemi di power-train a basso contenuto di emissioni di carbonio.

2013-02-26 11.19.51Il progetto LIVE svilupperà un sistema avanzato di power-train che consente una modalità di uso “bimodale” del veicolo grazie ad una architettura che integra la normale propulsione endotermica con una propulsione elettromeccanica in grado di garantire prestazioni anche in elettrico puro, riducendo in tal modo le emissioni nocive con il conseguente miglioramento della qualità dell’aria nelle zone urbane. La soluzione proposta è un ibrido bimodale con propulsione E-4WD (electric – four-wheel drive) con la capacità di svolgere missioni urbane anche in puro elettrico.

Il progetto, della durata di 24 mesi, ha previsto una fase preliminare di progettazione e sviluppo del software alla quale seguirà la fase di allestimento.

VEDI LA SCHEDA DEL PROGETTO LIVE

 

2 comments on “Vi presentiamo LIVE, il Ducato… alternativo”

  1. Roberto Totaro Rispondi

    Salve,
    sono uno studente di Ingegneria Meccanica e sto lavorando all’ottimizzazione di un powertrain ibridizzato di un Fiat Ducato per la mia tesi. Sono già disponibili alcuni risultati del vostro lavoro?
    Grazie in anticipo

    Cordiali saluti
    Roberto Totaro

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>